mercoledì , 24 ottobre 2018
Lo sai che....

Arriva l’Epifania, ecco le tradizioni della magica Befana

Si avvicina l’Epifania, la famosa festa che porta via ogni speranza di vacanza per i più grandi e piccini in quanto dopo la giornata del 6 gennaio terminano totalmente le festività natalizie e proprio per questa ragione è conosciutissimo il famoso detto: “L’Epifania tutte le feste porta via”.  La storia narra che una vecchietta in possesso di una scopa magica vola per i cieli del mondo portando delle calze ricche di dolciumi ai bambini. A quelli più buoni dona anche dei giocattoli mentre ai più cattivi porta il carbone (di zucchero). Il segreto della vecchietta nessuno lo conosce e spesso questo suscita curiosità da parte dei bambini che vogliono restare svegli per scoprire proprio come farà la donna anziana ad entrare nelle case, la notte tra il 5 e il 6 gennaio. In precedenza l’Epifania era vista come una delle feste più belle dai più piccoli in quanto non c’era ancora Babbo Natale e i regali era proprio la Befana a portarli fino a quando poi non è stata introdotta la figura dell’uomo vestito di rosso proveniente dalla Lapponia con una grossa slitta trainata da renne volanti. La Befana non si sa da quale città o regione proviene ma si sa solo che di lei si è iniziato a parlare dal 1200, la figura della vecchietta sta a significare l’anno vecchio dopo il periodo natalizio che abbandona le persone lasciando alcuni dei doni richiesti. Nella più pura tradizione popolare Italiana la befana, scende nelle case attraverso le cappe dei camini, che simbolicamente raffigurano un punto di comunicazione tra la terra e il cielo. Ai tempi dei nonni all’Epifania erano attese grosse calze di lana fatte a mano dalle proprie mamme o dalle nonne e per riempirle questa befana inseriva di tutto, anche la frutta in quanto non sempre ci si poteva permettere di acquistare dolciumi ed essendo una festa di tutti si è sempre cercato di accontentare anche i più poveri. Oltre che in Italia troviamo il culto della Befana in varie parti del mondo: dalla Persia alla Normandia, dalla Russia all’Africa del Nord.

Inserisci un commento