martedì , 12 dicembre 2017
Lo sai che....

Bufale 2014: ecco quelle che ci hanno fatto più ridere

alice tre seniIl 2014 è stato costellato da numerose bufale che ci hanno fatto sicuramente sorridere e divertire. Tra le varie storie raccontate, il Washington Post ha pensato di stilare una classifica. Quello che è emerso è una serie di bufale che nel corso degli ultimi 12 mesi ci hanno fatto assolutamente divertire. Vediamole insieme.

La regina delle bufale, ed è anche piuttosto recente, riguarda una ragazza che avrebbe deciso di farsi un terzo seno pur di diventare famosa: lei si chiama Alisha Hessler, e a settembre aveva letteralmente monopolizzato i siti web e la stampa con la sua storia. La giovane si faceva chiamare Alice Tridevil, ed aveva ammesso di voler diventare una porno star. Per fare questo, si sarebbe sottoposta ad un intervento chirurgico.

Alice aveva mostrato al mondo il suo terzo seno, e la polemica era subito stata innescata.Peccato che, qualche tempo dopo, si era scoperta la verità: Alice si era messa una protesi mobile. In ogni caso, il suo obiettivo era stato pienamente raggiunto: la giovane, a breve, inciderà il suo album. Sul suo successo, però, non ci scommetteremo troppo!

Un’altra bufala che ha fatto letteramente ridere è stata la storia di un cacciatore russo che, aggredito da un orso, sarebbe riuscito a metterlo in fuga proprio grazie alla suoneria di un cellulare. Ovviamente, la notizia è stata poi smentita!

Anche le celebrità non sono immuni alle bufale: dalle morti presunte alle foto hot. E’ il caso della bella Emma Watson: l’ex Hermione della saga Harry Potter, dopo un discorso tenuto all’Onu in favore dei diritti femminili, era stata minacciata. Un gionale, infatti, aveva dichiarato di avere le foto del’attrice nuda: ovviamente non uscirono mai, e il clamore durò solo qualche ora.

E che dire del piccione che avrebbe “osato” far cadere il suo escremento sulla giacca di Putin? Oppure l’app che misura lo stato di ebbrezza del conducente o l’elettrodomestico che fa il vino? Insomma, il 2014 è stato un anno ricco di bufale: cosa dobbiamo aspettarci dal 2015?