martedì , 20 novembre 2018
Lo sai che....

Chiede il divorzio…cambiando l’insegna del pub preferito del marito

richiesta-divorzioQuando l’amore finisce non è mai semplice chiedere all’altra persona il divorzio: la protagonista di questa vicenda, però, lo ha fatto cambiando l’insegna del pub preferito del marito! Avete sentito bene: una donna di Swansea, cittadina situata nel Sud del Galles, ha meditato a lungo come chiedere il divorzio dal marito. Dopo aver scoperto il suo tradimento, infatti, si è sentita (ovviamente!) umiliata: la sua piccola vendetta, però, l’ha avuta. La donna (di cui ovviamente non sono state rese note le generalità) ha chiesto al proprietario del pub preferito del marito di cambiare l’insegna per qualche giorno. E così, il Noah’s Yard (che, giusto per essere precisi, ha un’insegna con caratteri mobili) per qualche giorno è diventato “Paul, I am divorcing you” (letteralmente: Paul, voglio il divorzio). Tuttavia, la donna ha infierito ulteriormente sull’ex marito con una seconda frase: “BTW, I am keeping the dog” (tradotto: A proposito, mi tengo il cane). La notizia è assolutamente curiosa e divertente: sicuramente lo sarà stato meno per la protagonista della storia. Il proprietario del pub, ascoltato in merito alla vicenda, ha ammesso che molta gente gli chiede informazioni sui protagonisti di questo “divorzio pubblico”. Tuttavia, per rispettare la privacy di entrambi non dice assolutamente niente. La moglie tradita, però, è stata rintracciata e ha ammesso la sua vendetta. Lei stessa ha dichiarato di sentirsi finalmente bene: dopo aver scoperto il tradimento, infatti, si è sentita agitata ed arrabbiata. Ha cercato di far provare le stesse emozioni al marito. L’ultimo tassello in questa vicenda riguarda proprio il destinatario del messaggio, ovvero l’ex marito: dopo essere stato fedele per tanti anni a questo pub, l’uomo ci tornerà ancora? In fondo, anche lui ha subito un tradimento. Ovviamente non quello della moglie…ma del proprietario del pub che, dopo tanti anni, gli ha dato proprio il ben servito!

Inserisci un commento