martedì , 22 agosto 2017
Lo sai che....

Ecco i nuovi divieti pubblici: bambini e mutande in mostra diventano off-limits!

locali-no-kidsLa notizia che vi stiamo per racontare, in realtà, riguarda un divieto che sta prendendo sempre più piede anche in Europa. Stiamo parlando dei locali “no Kids”: giusto o sbagliato che sia, si tratta di una realtà sempre più presente anche nel nostro paese. Il divieto interessa principalmente i bambini che, in determinati ristoranti (oppure strutture alberghiere) non possono entrare.

L’obiettivo è di tutelare una determinata classe sociale: stiamo parlando delle persone che, ovviamente, non hanno figli e che vogliono godersi un momento di relax senza sentire urla, pianti o capricci.

La domanda, a questo punto, sorge spontanea: un bambino può diventare così fastidioso? In fondo, tutti lo siamo stati, e tutti abbiamo vissuto fasi diverse nella crescita: i capricci, i lamenti o gli schiamazzi fanno parte della vita di qualsiasi persona. Perchè, allora, discriminare le famiglie? Fino ad oggi si è sempre cercato di tutelarle, e di aiutarle: cosa è cambiato? In realtà, non esiste una vera risposta all’interrogativo che ci siamo posti.

Tutte le strutture che hanno applicato questo divieto (nato negli Stati uniti e diffusosi a macchia d’olio anche in Europa) hanno ammesso che vogliono tutelare la loro clientela. Tuttavia, la patria delle opportunità e della rinascita personale (e stiamo parlando sempre degli Stati Uniti), ha inventato un nuovo divieto: siamo a Houston, in Texas, e Greg Coulter (proprietario del The Burger Shack Grill) ha apposto sulla vetrina del suo negozio un cartello: “Tiratevi su i pantaloni o state fuori. Cercate di avere un po’ di decenza e rispetto per gli altri. Nessuno vuole vedere le vostre mutande. Non si applica ai bambini al di sotto dei 3 anni”.

L’iniziativa pare abbia trovato molti sostenitori, e Greg ha ricevuto feedback positivi pari al 100%. Effettivamente, chi vorrebbe mangiarsi un hamburger guardando le mutande (e si spera che siano pulite) di un perfetto estraneo? Giusto o sbagliato che sia, il mondo ormai è nelle mani dei divieti: voi cosa ne pensate?