martedì , 12 dicembre 2017
Lo sai che....

Elefantino Navann e l’incontro con un gatto

navann e l'incontro con il gatto

Molte sono le storie di animali che, solitamente, sono in natura “Nemici“, ma, in altri contesti, riescono addirittura a dividere un pasto insieme, senza farsi del male. Dall’esempio più semplice quale può essere il gatto con il cane che, solitamente, non si amano tantissimo, ma, se cresciuti insieme, riescono a convivere, all’esempio più assurdo quale può essere una tigre che dorme insieme ad un maialino, cosa molto ma molto strana, dato che, per il felino, potrebbe essere un’occasione ghiotta per assicurarsi un pasto degno di nota.

In questo articolo non parleremo di cani, tigri o maialini, ma di un elefante e di un gatto. Questa è la dolcissima storia di un piccolo elefante, il suo nome Navann, che è rimasto intimidito da un gattino mentre era a “passeggio” con la sua mamma all’Elephant Nature Park, situato in Thailandia, ovvero stiamo parlando di un centro di riabilitazione per animali, soprattutto elefanti in via di estinzione. Effettivamente, questo noto parco, presenta al suo interno diversi branchi di elefanti, gatti, cani, bufali ed animali che richiedono assistenza. Il piccolo Navann è alle prese con i primi passi e, mentre incominciava a passeggiare tranquillamente con la sua mamma, si è spaventato del gattino dal pelo rosso che lo stava osservando da lontano.

Inizialmente sembrava che andasse tutto bene, infatti l’animale camminava affianco alla sua mamma che lo sorvegliava e lo aiutava con i suoi primi passi, ma, mentre l’elefantino stava tornando sul luogo in cui era avvenuto l’incontro con il gatto che era posizionato tra i cespugli per tentare un approccio, scappa via poichè sembra proprio che il gattino non abbia gradito la reazione dell’elefantino. Effettivamente, se ci pensate bene, gli elefanti, nonostante la grossa stazza, hanno paura anche dei topi, quindi un gatto, anche se piccolo rispetto a lui, lo avrà sicuramente spaventato. Possiamo solo dire che, alla fine, nessuno si è fatto del male.