mercoledì , 26 settembre 2018
Lo sai che....

Epic fail e ignoranza che dilaga

Complice un po’ la scarsa diffusione dell’alfabetizzazione nei decenni passati, un po’ anche la televisione che sottrae tempo allo studio, un po’ questo, un po’ quello, il risultato è stato a dir poco disastroso. L’ignoranza dilaga e gli epic fail a tal proposito ormai non si contano più. Non si tratta del semplice errore talvolta commesso nel coniugare i verbi o nell’uso corretto dei congiuntivi, cose sconosciute a gran parte degli italiani, ma di vere e proprie dichiarazioni implicite della più sfacciata ignoranza. Un esempio eclatante è rappresentato dalla versione inglese del noto programma tv “chi vuol essere milionario” in cui una donna, forse a causa dell’ansia e dello stress causati dal gioco, afferma che tra la luna e un elefante è quest’ultimo ad avere le dimensioni maggiori. Che dire poi delle innumerevoli scritte sui muri in cui improvvisati poeti dichiarano nottetempo il loro amore e i loro pensieri a colpi di bombolette spray e di errori grammaticali senza fine? Non sono i soli, questi giovanotti, a rendere pubblica la loro ignoranza e i loro errori. Ben più gravi sono quelli riportati dai libri di testo e dai portali web in cui la confusione su argomenti spesso banali si manifesta in tutta la sua accecante obrobriosità tra un’immagine che ritrae Saturno indicato come fosse Marte e una foto di una città con il nome di un’altra. Come si può dunque sperare di educare le nuove generazioni se l’ignoranza dilaga fortemente in quella che le ha precedute? Si spera forse in un intervento divino che risolva la situazione? Il cambiamento e il miglioramento di se stessi e della propria istruzione costa sempre tempo e fatica ma è una cosa in cui vale sempre la pena investire per il bene proprio e delle future generazioni. Male che vada ci ritroveremo ancora ad abitare nelle caverne e a vestirci di pelli tenendo una mazza in mano e borbottando versi senza senso. Beata ignoranza!

Inserisci un commento