lunedì , 20 novembre 2017
Lo sai che....

Fare la mamma è come essere un manager, 7 mila euro al mese

7-4-14

A fare i conti in tasca alle donne che per definizione assemblano in sé i ruoli e i compiti più disparati è stato il sito Salary.com che, mediante una ricerca effettuata su un campione di più di 6 mila mamme americane, ha quantificato in denaro il valore delle mansioni svolte quotidianamente da una mamma.

Perché si sa che una mamma non fa ‘solo’ la mamma e deve essere abile e veloce in tante altre professioni – almeno una decina – che svolge ogni giorno, spesso contemporaneamente: deve saper fare la cuoca, l’autista, l’insegnante, la psicologa, la contabile, la manager, l’addetta alle pulizie, l’operaia, la lavandaia, la babysitter e anche la colf, l’organizzatrice di eventi, la responsabile acquisti, il tecnico della lavastoviglie, la segretaria.

E siccome fa tutto rigorosamente gratis, si è voluto paragonare il suo contributo a quello di una persona che tutte quelle faccende svolge per professione, arrivando a determinare unipotetico stipendio mensile di 7 mila euro, circa 83 mila euro netti all’anno, pari a quello di un manager di una grande azienda.

Il calcolo è stato fatto con un algoritmo che somma gli stipendi medi dei 10 più comuni mestieri di cui le mamme si devono occupare ogni giorno, in rapporto alle ore di impegno, che sono circa 94 alla settimana. Una madre cucina per circa 14 ore settimanali a 10 euro l’ora, fa l’autista per i figli per 8 ore alla settimana a 10 euro l’ora, dà ripetizioni per 13 ore la settimana, alla stessa cifra. E per sostenere bimbi e marito, diventa anche una psicologa per almeno 7 ore alla settimana, a 28 euro l’ora, mentre per organizzare la casa, contemporaneamente fa il manager, professione che le frutterebbe a 40 euro l’ora.

Senza contare i pericoli che corre, destreggiandosi fra coltelli, ferri da stiro, scale, acqua bollente, visto che le lesioni più frequenti, per le mamme, sono le ferite e le ustioni, che spesso si procurano in cucina.

E pensare che molte mamme, oltre ai lavori fra le mura domestiche, hanno anche un impiego impegnativo fuori, part time o addirittura full time.
Secondo gli ultimi dati Istat, oggi le casalinghe, in Italia, sono circa 8 milioni, di cui 700 mila sotto i 35 anni.