giovedì , 16 agosto 2018
Lo sai che....

Fenomeno delle false ‘vibrazioni fantasma’

sindrome delle vibrazioni fantasma

Molte volte è capitato a tutti noi di sentire vibrare il cellulare in tasta o nella borsetta, per un SMS o una telefonata, ma senza che questo vibrasse sul serio. Secondo una ricerca effettuata nel 2010 a Springfield dal ‘Baystate Mediacl Center‘, l’87% della gente per una volta a settimana ha avuto almeno per una volta l’impressione di sentire vibrare il cellulare nella tasca dei pantaloni.

Spesso ci siamo chiesti a cosa fosse dovuto questo fenomeno, Alex Blaszczynski, della scuola di ‘Psicologia‘ dell’Università di Sydney‘, ha spiegato che molto probabilmente questa strana sensazione è dovuta dalle onde elettromagnetiche che il nostro telefonino emana che, sono in grado di interferire con le terminazioni nervose vicine che ‘ingannano‘ il nostro cervello facendoci sentire la vibrazione del telefono.

Tuttavia, non tutti gli scienziati sono d’accordo con la teoria espressa da Alex Blaszczynski. Infatti, il docente di Psicologia della ‘California State University‘ ha affermato che questo fenomeno possa derivare dal fatto che la nostra pelle sfrega contro la tasca che presenta all’interno il cellulare. Infatti, il cervello sa che in quell’area vi è il telefonino e, quindi le capta come vibrazioni.

Oltre ciò, secondo quanto scaturito dai vari ricercatori scientifici, il cervello è esposto a diversi stimoli sensoriali e che per poterli coordinare complessivamente, è in grado di applicare dei ‘filtri‘ che si basano sull’esperienza. In questo modo, se qualcosa è in movimento in quella determinata parte del corpo più vicina al telefono, vuol dire che quel fenomeno è dovuto alla vibrazione del cellulare.

Quindi, in fin dei conti, possiamo affermare che questa sensazione è stata definita ‘sindrome da vibrazioni fantasma’, ovvero stiamo parlando di un’alterazione sensitiva davvero molto diffusa che ci fa sentire vibrazioni o squilli immaginari. Inoltre, possiamo affermare che con i dispositivi di nuova generazione, questo fenomeno è ampliato, tanto da renderlo un vero e proprio disturbo, proprio perchè anni fa poteva succedere con gli SMS o le chiamate telefoniche. Tuttavia oggi succede spesso per le notifiche dei social network e delle agende elettroniche.

Inserisci un commento