martedì , 19 settembre 2017
Lo sai che....

Follie Giapponesi: 7 minuti per pulire un treno superveloce

pulizie treni giapponesiSiamo abituati alle follie giapponesi. Molte volte, infatti, ci ritroviamo a leggere notizie riguardanti qualche loro nuovo record. Quella che vi proponiamo oggi, invece, è una notizia davvero originale e che, forse, invidieremo un po’. Il Giappone ha un primato davvero unico: i suoi treni superveloci vengono puliti in soli 7 minuti. Proviamo a scoprire qualcosa di più.

Secondo un recente sondaggio, i treni giapponesi superveloci vengono puliti dalle squadre addette in soli 7 minuti. Un record davvero unico, e che è diventato come uno spettacolo da ammirare. Le squadre di pulizia sono talmente affiatate e sincronizzate che lo spettacolo è stato ribattezzato “i 7 minuti del teatro shinkansen”, dove Shinkansen è il termine giapponese utilizzato per indicare i treni superveloci.

Questi ultimi,infatti, possono raggiungere i 200 km/h. La notizia della rapidità delle squadre di pulizie ha fatto (ironia della sorte!)  rapidamente il giro del mondo, tanto che a controllare (e valutare) le condizioni effettive sono giunti rappresentanti francesi e anche illustri professori provenienti dalla Harvard University. L’obiettivo è capire come fanno ad agire in modo così rapido su un treno così grande.

C’è da dire che una volta il lavoro di addetta alle pulizie era considerato denigrante e molto misero. Oggi, invece, ha assunto una connotazione differente: chi lo fa viene rispettato, e anche ammirato. La ragione? Chi lo fa lavora con grande passione ed impegno. Qualità queste difficili da trovare…nel resto del mondo, ma che in Giappone ha una valenza notevole.

Alcuni anni fa, infatti, un macchinista si era suicidato dopo aver accumulato 5 minuti di ritardo in un anno. Insomma, in Giappone il lavoro è preso molto seriamente. Verrebbe quasi voglia di fare seminari aperti sulle loro capacità. Le lezioni, però, dovrebbero essere tenute a bordo dei nostri treni, da sempre considerati poco puliti.

Siamo quasi certi che questa idea è già stata suggerita, e  non ci dovremmo stupire se a breve potremmo vedere schiere di squadre di pulizie intente a lavorare sui nostri treni. Sarà solo un sogno?