lunedì , 11 dicembre 2017
Lo sai che....

Gruppo di chihuahua terrorizza una cittadina americana

primo-piano-della-chihuahua-arrabbiata-che-ringhia-2-anni-15126199Le cittadine degli Usa da sempre convivono con il terrore di attacchi da parte di animali selvatici più o meno aggressivi. Orsi, cinghiali, lupi, cani, serpenti, per non parlare addirittura di cervi e renne. Ma la notizia che giunge dalla cittadina di Maryvale, questa volta ha dell’incredibile. A terrorizzare infatti i cittadini di questa ridente comunità dell’Arizona, non sono delle feroci bestie selvatiche, ma dei “simpatici” chihuahua .

Come noto, questa particolare specie canina (i chihuahua ), caratterizzata dalla sua decisamente piccola taglia, ma da un carattere forte e vivace, non ha fama di sanguinario e aggressivo cane, ma in questo caso, il branco venutosi casualmente a formare, si è praticamente impossessato della città.

Le cause che hanno portato alla formazione di questo gran numero di cani randagi sono ancora al vaglio degli inquirenti, ma le autorità della cittadina americana, hanno legato il fatto alla dura crisi economica che sta attraversando l’intero globo, che ha costretto molte famiglie ad abbandonare le piccole città, per spostarsi in cerca di maggior fortuna nei grandi centri abitati, non portandosi con sé i propri “amici”  a quattro zampe.

I chihuahua abbandonati però, si sono adattati velocemente alla nuova vita, tanto da mettere su un’ampia e numerosa famiglia.  Infatti essendo randagi, e ovviamente non sterilizzati, hanno la tendenza a riprodursi con una certa frequenza, rinfoltendo maggiormente le fila del branco.

I cittadini di Maryvale non sanno più cosa fare. Vani sono stati tutti i tentativi di sgominare la banda dei chihuahua, che continua imperterrita a terrorizzare le persone, in particolar modo i bambini. Sono tante infatti le denunce di aggressione che la polizia ha raccolto, e tra l’altro sono esponenzialmente aumentate negli ultimi giorni.

A questa si aggiunge inoltre anche la grande quantità di sporcizia e i continui latrati notturni, che questi producono.