mercoledì , 24 ottobre 2018
Lo sai che....

Indiano cammina all’indietro per protesta

uomo indiano cammina all'indietro

Molti sono i modi e i mezzi che la gente utilizza per protestare nel mondo, come ad esempio dalle normali manifestazioni, agli scioperi e ai casi più disperati, ovvero come smettere di mangiare per un tempo determinato, chi si lega in un luogo specifico e così via.

Ma non è finita qui, infatti c’è un uomo indiano che ha deciso di protestare in un modo davvero originale. Questa è la storia di Mani Manithan che da ben 25 anni ha deciso di camminare all’indietro come un “insolito” voto, ovvero per raggiungere la pace nel mondo. Inoltre Mani ha spiegato per quale motivo ha iniziato a camminare all’indietro.

La sua “protesta” è iniziata nel lontano 1989, dopo una vasta serie di atti di violenza accaduti nel suo Paese, Manithan voleva colpire l’opinione pubblica per portare la pace nel mondo.

L’uomo inizialmente aveva deciso di camminare all’indietro, completamente nudo per 300 miglia dal suo villaggio alla città di Chennai, ma, insoddisfatto dei risultati, e della pace che ancora non si vedeva, ha così deciso di continuare con la sua protesta fin quando non raggiungerà la pace in tutto il mondo. Infatti, l’uomo da 25 anni non ha più smesso di camminare come un granchio per promuovere e diffondere il suo messaggio di solidarietà e la pace nel mondo.

Per di più, Mani, sale e scende dalle scale in questo modo, attraversa la strada all’indietro, prende il tram ed oltre ciò, gestisce un negozio di cellulari, facendo tutto all’indietro.

L’uomo ha affermato che ormai questa è diventata una routine, spiegando anche di aver dimenticato come si cammina normalmente. Infatti, in un’intervista, Mani ha spiegato: “Ormai la mia mente si trova più a suo agio così. Camminare in avanti sarebbe una sfida più grande. La mia testa si è dimenticata come si fa. E’ diventato molto comodo camminare così. Continuerò finchè il mondo non sarà in pace”.

Tuttavia, a quanto pare, l’uomo asiatico non ha ottenuto nessun risultato, anzi sembra davvero difficile raggiungere la pace nel mondo in questo “bizzarro” modo.

Inserisci un commento