martedì , 12 dicembre 2017
Lo sai che....

La notte di Halloween: come festeggiarla

Notte di Halloween

Notte di Halloween

La notte di Halloween ha origini antichissime e pare che, secondo la leggenda, il Principe delle Tenebre raggruppasse tutti gli spiriti delle persone defunte; difatti tale evento si verifica la notte prima della festività Ogni Santi. Quando si parla della notte di Halloween, tutti collegano come simbolo la famosa zucca presso la quale viene intagliato un viso dall’espressione maligna e paurosa; tale zucca viene spesso svuotata ed al suo interno inserita una candela. Questo tipo di festività, se così vogliamo chiamarla, è diventata popolare dopo l’immigrazione di alcuni in irlandesi in America e per questo motivo, oggi viene considerata festa nazionale. In America la tradizione vuole che per festeggiare la notte di Halloween bisogna decorare la casa a regolare d’arte in perfetto stile horror, cercando di offrire dolci e caramelle ai bambini che bussano alle porte chiedendo “Dolcetto o Scherzetto?”. I costumi più tradizionali di questa festa riguardano quasi sempre streghe, zombie, vampiri ed altre figure dell’orrore e non c’è distinzione d’età per mascherarsi: tutti lo fanno.

In Italia la differenza è poca: per festeggiare la notte di Halloween sono ben accetti i travestimenti e solitamente si imita il rito americano, anche se vi sono delle piccole aggiunte. La città di Genova sarà illuminata esclusivamente da delle lanterne per quella notte, mentre Napoli si dedicherà agli scherzi. La vita mondana sarà al centro dell’attenzione poiché per festeggiare la notte di Halloween ogni locale all’avanguardia organizzerà eventi e serate imperdibili a tema “Horror”, garantendo divertimento a tutti i più giovani e meno giovani. La notte di Halloween non deve essere paragonata al Carnevale, poiché si tratta di maschere oscure, tenebrose e non gioiose e colorate. Inoltre, in Italia è nata la mania di visitare case che pare siano infestate dai fantasmi e per questo motivo sono disabitate; alcune di esse presentano misteri irrisolti e potrebbero senz’altro rappresentare una degna attrazione di terrore puro per festeggiare la notte di Halloween. Anche il Giappone non si astiene da questa festività, anche se più a fine commerciale. Per il 26 ottobre sono previsti laboratori che consentiranno ai bambini di creare dei costumi a tema, con tanto di sfilata accompagnata da una gustosa merenda! Tantissimi gli eventi presenti in Giappone e sarà davvero dura poter scegliere a cosa partecipare, come ad esempio l’Halloween Walk 2013, in cui le persone che sfileranno mascherate e riceveranno più francobolli potranno essere premiate. La notte di Halloween si festeggia anche in Inghilterra, poiché si tratta di un evento anglosassone e vengono rispettate le tradizioni tipiche emanate dagli irlandesi durante l’immigrazione. Per rendere ancora più originale e spaventosa la notte di Halloween vengono preparati dolci e salatini dalle forme più insolite e terrificanti, come se rappresentassero veramente un cervello umano con tanto di sangue: divertimento e paura saranno assicurati.