martedì , 20 novembre 2018
Lo sai che....

I libri più assurdi del 2013? Hanno per protagonisti gli animali

libro-gattoI libri più assurdi di questo 2013 hanno per protagonisti gli animali: assurdo ma vero. Si tratta di pubblicazioni che hanno temi poco probabili, ma a quanto pare sono riusciti a trovare un editore. Possiamo, però, tirare un sospiro di sollievo: tra le varie pubblicazioni non spicca nessun libro italiano.Vediamo, allora, di cosa stiamo parlando: iniziamo con Grandma’s Dead: Breaking Bad News With Baby Animals. Si tratta di una pubblicazione dedicata a chi deve dare cattive notizie, ma vuole cercare di indorare la pillola. Come? Utilizzando delle cartoline che hanno come protagonisti gli animali. Se, poi, il vostro problema riguarda i peli (soprattutto del gatto) arriva un manuale in vostro soccorso che vi spiega come utilizzarli per creare oggetti fantasiosi (e parecchio) ed originali. Il titolo è già un programma: Crafting with Cat hair: cute handcrafts to make with your cat. Se la fantasia scarseggia, tra queste pagine potete trovare tante “valide” alternative. Proseguiamo con What bird did that? Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un manuale…per riconoscere gli uccelli in base ai loro escrementi. Quante volte vi è capitato di trovarvi i loro bisognini sul parabrezza? Dopo la lettura di questo libro, non avrete più dubbi su che uccello…vi ha fatto “visita”! Ovviamente ci sono anche libri più leggeri: Julian Montague, ad esempio, ha scritto una vera guida su dove trovare i carrelli della spesa abbandonati in  giro per l’America. Infine, andiamo su argomenti un pochino più seri: How Green were the Nazist? è un trattato innovativo che spiega il rapporto che ha legato i nazisti all’ambiente. Interessante, a detta di chi lo ha letto, ma pieno di dubbi: siamo sicuri che quel periodo storico, e in particolar modo i nazisti, possano essere ricordati per il loro amore verso il verde? In ogni caso, sotto l’albero di Natale avrete una grande varietà di libri da proporre…a voi la scelta!

Inserisci un commento