sabato , 20 ottobre 2018
Lo sai che....

Muore e resuscita al funerale dicendo “ho caldo”

muore e resuscita Il morto che parla, o se preferite ‘O muorto che pparla , indubbiamente non puo che far evocare in voi il ricordo del Natale passato, anche in compagnia della tombola napoletana quando la sorte decide che il numero che uscira’sara’ il 48; In realta’ questa volta il morto ha parlato veramente eh si , Il decesso era stato dichiarato due giorni prima, il ragazzo Hamdi Hafex, ventotto anni era stato dichiarato morto secondo perizie mediche , se non che nel bel mezzo della preparazione per il rito funebre , incomincia a parlare .

Insomma, si risveglia in una bara, per fortuna ancora non chiusa, perché “ha caldo” ed esclama “Dottore ho caldo” nel bel mezzo  il medico controllava le sue funzioni vitali e   allarmando e meravigliando tutti.
Siamo in Egitto ed è considerato un vero e proprio miracolo. La madre, i fratelli e tutti gli amici e colleghi erano presenti, la maggiorparte delle donne sono svenute perché incredule , dopo abbracci e pianti di gioia ,  d’ altronde anche se dei gatti si dice abbiano 7 vite, questa volta è l’ uomo ad aver avuto una seconda vita, anche se a onor del vero non  è l’ unica volta, curioso ad esempio il caso di tre ragazzi dati per morti ma ancora in vita
La morte apparente è in realtà un fenomeno misterioso e particolare, in sostanza il corpo presenta segni di morte precisi: mancanza di respirazione, battito cardiaco, riflessi, coscienza e sensibilità. E’ uno stato che può durare per giorni e far pensare che davvero sei deceduto e invece no, succede che ti risvegli all’improvviso e magari proprio mentre si sta svolgendo in funerale o peggio ancora mentre si sta tumulando.
Un bambino neonato del Brasile si è salvato in estremis lanciando il suo pianto proprio mentre lo stavano seppellendo. Tutti quelli che sono tornati in vita hanno parlato di una scossa elettrica improvvisa ed infatti è questo che riporta allo stato di veglia dalla morta apparente. Il ragazzo egiziano ha detto “ho caldo” ma forse ha semplicemente espresso la sensazione di quello che è successo al suo corpo.
Il miracolo in realta’ non è solo quello che , ma quello che non sia morto d’ infarto una volta vistosi risvegliato in una tomba , ma un ragazzo che muore e ruscita in meno di 48 h è lecito pensare che la sua ora non sia ancora giunta…

Inserisci un commento