venerdì , 14 Dicembre 2018
Lo sai che....

Perchè d’estate fa caldo?

perchè in estate fa più caldo

Oggi, in questo articolo, voglio spiegarvi perchè durante d’estate l’aria è più calda rispetto al periodo invernale. Molto spesso abbiamo sentito dire che il sole è più vicino alla terra e, quindi, per questo motivo l’estate è così calda. Ma ovviamente non è così. Infatti, non è la distanza della terra al sole a fare la differenza, ma l’inclinazione dell’asse terrestre, quindi, proprio l’angolazione da cui il sole splende sulla terra.

Come tutti ben sappiamo, il 21 Giugno arriva l’estate e questo è considerato il giorno più lungo dell’emisfero boreale, poichè illumina in linea retta la zona specifica. Invece, quando è a sud, i raggi del sole arrivano a nord. In questo modo, il sole distribuisce calore su un’area più grande. Infatti, nel momento in cui all’emisfero australe è estate, nell’emisfero boreale è inverno.

Oltre ciò, possiamo affermare che esistono altri fattori che rendono l’estate calda, cioè: la posizione del sole che rende le giornate più lunghe. Il calore che riscalda l’aria, non è dovuto al sole, ma alle radiazioni presenti nel terreno. Infatti, molto spesso abbiamo potuto notare che in una giornata molto calda, come il terreno sia così rovente.

Effettivamente, i vapori che emergono sulla superficie terrestre sono considerati: calore radiante. Invece, l’aria che il sole è in grado di riscaldare, è davvero poca. Le radiazioni che sono in grado di attraversare la terra, sono chiamate ‘radiazioni ad alta frequenza‘. In questo modo, il terreno invia nuovamente il calore alla terra, ma sotto forma di radiazioni che riscaldano l’aria. Inoltre, durante le giornate estive, abbiamo notato che quando il sole viene coperto dalle nubi, il caldo è opprimente.

Questo accade proprio perchè le nuvole prendono il calore e, quindi, l’aria si scalda sempre di più rendendo le giornate estive molto umide ed afose. Questo processo accade proprio perchè l’aria calda sale e l’aria fredda si riscalda.

Inserisci un commento