martedì , 22 agosto 2017
Lo sai che....

Prende la licenza media a 91 anni

nicola torello-2-4

Dopo una vita intera dedicata al lavoro e alla famiglia, a 91 anni Nicola Torello ha coronato il suo sogno: prendere la licenza media.

Nonno Nicola ha quattro figli e sei nipoti, tutti stretti intorno a lui quando si è presentato all’esame nella scuola media Ortiz, dopo aver frequentato l’ultimo anno al Ctp, il Centro Territoriale Permanente per l’istruzione e la formazione in età adulta.

Torello, che ha lavorato tutta la vita come sarto, con una parentesi familiare e lavorativa in Argentina, ha incantato la commissione, “licenziandosi” con il massimo dei voti per il tema su Alessandro Manzoni e per la prova di matematica (materia ostica per lui) e sostenendo un colloquio in inglese. Torello si era preparato un discorso sull’adorata moglie Licia, scomparsa lo scorso anno. “Però non mi hanno fatto parlare abbastanza e non sono riuscito a dirlo”.

A conquistare i commissari, invece, ci ha messo un attimo. Merito della tesina sulla sua esperienza di soldato in Grecia, a 19 anni, con dissertazioni sulla Brigata Maiella e su Chieti città aperta. Alla fine dell’esame, tutti si sono stretti intorno a Torello in un abbraccio collettivo: la sua famiglia, i docenti che l’hanno seguito per l’intero anno scolastico, che lui ha frequentato ogni giorno dalle 17 in poi (“facendo pochissime assenze”, hanno confermato i professori) e persino il sindaco, Umberto Di Primio.

Dopo le foto di rito con i compagni di scuola e le congratulazioni, Nicola Torello ha annunciato di non volersi fermare qui. “Mi piacerebbe una scuola con materie umanistiche ma è un po’ faticoso frequentare a Chieti alta, quindi chiederò ospitalità alla ragioneria De Sterlich, vicino casa. Poi voglio imparare a usare il computer: povera figlia mia mi ha battuto le tesine e le ho fatto fare tantissime ricerche. Imparerò, perché il mio tempo deve essere sempre pieno”. In attesa di iniziare le scuole superiori, nonno Nicola – che il prossimo ottobre compirà 92 anni – va in giro per lo Scalo con la sua Fiat Seicento e frequenta due volte alla settimana la piscina: “Faccio nuoto libero 400 metri”