venerdì , 14 Dicembre 2018
Lo sai che....

Raju: l’elefante liberato dopo 50 anni di sofferenze

raju elefante liberato dopo 50 anni

Questa è l’incredibile storia di un elefante che ha fatto commuovere tutto il mondo. Una storia che per fortuna è andata a lieto fine. Stiamo parlando di Raju, l’elefante che, dopo aver vissuto 50 anni di sofferenze, è stato liberato. Infatti, sin da piccolo, Raju ha avuto diversi proprietari che lo hanno sfruttato e lo hanno maltrattato.

La sua triste storia è iniziata quando fu catturato nella foresta da un uomo indiano, che lo ha maltrattato in ogni modo. L’ultimo padrone, a cui è stato affidato Raju, lo ha trattato davvero molto male. Di fatti, per ben cinquant’anni lo ha intrappolato definitivamente legandolo ad una catena che gli ha persino bucato una zampa. Raju non aveva la possibilità di muoversi o ripararsi dalle perturbazioni climatiche, sia di giorno che di notte. L’animale veniva utilizzato solo per mendicare e veniva lasciato a digiuno, senza toccar un pò di cibo per giorni interi.

Di fatti, il povero elefante era costretto dalla fame a mangiare solo carta e plastica, e nient’altro. E’ riuscito a sopravvivere solo grazie alle poche cose che gli venivano offerte dai turisti, commossi per la sua situazione. Ma, per fortuna, dopo una vita fatta di tanta sofferenza, è stato liberato grazie all’aiuto di alcuni turisti che hanno comunicato l’accaduto all’associazione zoofila: “Wildlife sos-uk“.

Quindi, grazie a queste persone, l’animale è stato liberato durante la notte del 4 Luglio da una squadra di veterinari, specialisti di animali selvatici e un gruppo di venti poliziotti della forestale indiana. Per di pi, Raju, dopo aver capito che sarebbe stato liberato, e la sua sofferenza sarebbe finita, si è commosso ed è stata notata una grande lacrima scendere dal suo occhio destro. Oltre ciò, la nota “Wildlife sos uk”, sta raccogliendo £ 10,000 per aiutare il povero Raju, e per dargli una nuova vita, fatta di amore e non sofferenza. Una storia davvero commovente, che ci fa pensare a quanto gli animali siano simili all’uomo e, quindi, devono essere rispettati e trattati bene come facciamo tra di noi.

 

Inserisci un commento