venerdì , 25 maggio 2018
Lo sai che....

Ricorre alla chirurgia plastica per diventare come superman

Ci influenzano fin dalla più tenera età insegnandoci i valori positivi dell’amicizia, della lealtà, dell’aiuto reciproco e della difesa dei deboli. Sono loro, i Supereroi, protagonisti indiscussi delle nostre giornate infantili, sempre presenti sugli schermi delle nostre tv e tra le vignette dei nostri giornalini a fumetti. Quanti pomeriggi abbiamo piacevolmente passato in loro compagnia e quanti ancora ne passeremmo se solo potessimo? Da bambini volevamo ad ogni costo diventare come loro, tanto li ritenevamo importanti e speciali. Ma queste idee sono scomparse dalla nostra mente insieme all’età dei giochi…ma non per tutti è stato così! Su alcune persone la passione per gli eroi della fantasia e diventata talmente forte ed ossessiva da non limitarsi ad essere un semplice desiderio d’infanzia, creato dal bisogno di emulazione di un modello positivo, ma si è esteso fino a permeare perfino la vita adulta. È quanto accaduto a Herbert Chavez, di origine filippina, oggi trentacinquenne.2904887362Il ragazzo, da ormai ben 18 anni, ossia da quando ne aveva soltanto 17, si sottopone incessantemente a continui interventi di chirurgia estetica. Lo scopo di tutto ciò? Assomigliare a Superman, il paladino della giustizia venuto dal cielo e che nella cittadina di Smallville combatte il crimine aiutato dai suoi straordinari superpoteri. Herbert avrà certamente fatto la fortuna del suo chirurgo plastico con il gran numero di interventi che costantemente gli richiede ma cosa penserà la gente di lui? Sicuramente che è un bambinone mai veramente cresciuto, più un Peter Pan che un Superman. Ma se lui (e il portafoglio del suo chirurgo plastico) è felice così chi è in potere di giudicarlo? Forse solo la sua ragazza che magari non se la sente proprio di vestire i panni della bella Lois Lane, l’affascinante supergirl che nel fumetto diviene la moglie del supereroe più amato dai ragazzini (anche quelli un po’ cresciuti) di tutti i tempi.

Un commento

Inserisci un commento