martedì , 19 settembre 2017
Lo sai che....

Si finge poliziotto per avere una ciambella scontata: l’amore per il cibo non ha limiti

ciambelleCosa non si fa per una ciambella… soprattutto se scontata! Lo sa bene un uomo della Florida che, pur di avere uno sconto su queste prelibatezze, ha finto per vario tempo di essere un agente di polizia. Charles Barry, il quarantottenne protagonista della strana vicenda avvenuta in Florida (Stati Uniti), da diverso tempo era un assiduo frequentatore del locale Dunkin’ Donuts: l’uomo, molto spesso, passava dalle casse veloci riservate ai guidatori e mostrava fugacemente un distintivo. I dipendenti del locale, ormai abituati a vederlo, fornivano ciambelle scontate senza preoccuparsi della veridicità del distintivo. Il dubbio, però, si è insinuato in loro quando Charles Barry ha iniziato a farsi vedere nel locale insieme alla famiglia, e nei week end. La sua frequenza (giudicata fin troppo assidua e “fedele”), ha scatenato diversi dubbi sia nei proprietari che nei dipendenti. La svolta è arrivata dopo la segnalazione di questi ultimi alla polizia: i veri agenti hanno seguito Charles nella sua “routine” e lo hanno colto con le mani sulla…ciambella! Ebbene si, i veri poliziotti hanno arrestato il protagonista della vicenda proprio nel momento in cui Charles mostrava ai dipendenti del Dunkin’Donuts il finto distintivo. Per l’uomo sono scattate le manette, e ora rischia una pena molto severa: Barry, infatti, si è finto un agente di polizia solo per avere lo sconto sulle ciambelle, ed ha mostrato ripetutamente un distintivo falso e una pistola. L’uomo, dopo aver ammesso le sue colpe, ha anche dichiarato di “aver fatto una cosa stupida”. Rimane solo un dubbio da chiarire riguardo l’intera vicenda: Charles Barry, dopo aver pagato le sue colpe, avrà ancora voglia di mangiarsi una ciambella? Chi ha, invece, imparato una lezione sono i dipendenti del locale: per una ciambella scontata la gente può inventarsi di tutto…persino fare finta di essere un agente di polizia!