lunedì , 17 Dicembre 2018
Lo sai che....

Thailandia: autisti obbligati ad indossare pannolini

autisti thailandesi indosseranno pannolini

In Thailandia, guidare un autobus, sarà uno dei lavori peggiori al mondo. Infatti, da pochi giorni è arrivata una nuova legge, secondo la quale tutti gli autisti degli autobus saranno costretti ad indossare dei pannolini per evitare di perdere tempo durante le fermate. Quindi, tutti gli autisti, saranno obbligati a fare i loro bisogni in questi pannolini che non potranno cambiare fino alla fine del servizio.

Inoltre, questa nuova legge è prevista anche per i controllori che si trovano nella stessa condizione degli autisti, infatti anche loro non avranno la possibilità di fare una pausa per andare al bagno. Per quanto possa sembrare una cosa divertente, per via dei pannolini, non lo è affato, anzi, è stata considerata una cosa gravissima e scioccante da sentire, figuriamoci i poveretti che li dovranno indossare. Di fatti, non è per niente bello sapere che una persona sia obbligata a lavorare, per tutta una giornata, senza avere il tempo di poter andare al bagno.

Tuttavia, la cosa peggiore è che indossando questo pannolino, senza potersi cambiare, potrebbero presentarsi diverse infezioni nelle parti intime. Infatti, una donna ha già avuto un problema del genere causato da un’infezione urinaria, adesso è costretta ad indossare il pannolino per tutta la vita. E’ il caso di Viriya, la donna ha riportato anche un tumore all’utero che, ovviamente, è stato collegato alla scarsa igiene intima dovuta proprio al suo lavoro.

Oltre ciò, questo non è il primo e l’unico caso, di fatti ci sono stati anche altri autisti che hanno riportato delle gravi conseguenze. Per di più, a questa “insolita” legge, si devono aggiungere anche le ore di lavoro che potrebbero arrivare addirittura a 16 ore di lavoro giornaliere. Tuttavia, è stata aperta una sentenza e la legge è sotto accusa, si spera che qualcosa possa cambiare, e che si possa migliorare la situazione di tutti gli autisti e i controllori thailandesi.

Inserisci un commento