martedì , 19 settembre 2017
Lo sai che....

Tomas: imprenditore ad 11 anni

tomas vejmola imprenditore di 11 anniTomas Vejmola, che vive nei pressi di Praga, è un imprenditore di soli 11 anni. Infatti, da un pò di giorni, la sua storia sta facendo il giro del mondo; ovvero tutto è nato da quando i genitori si sono rifiutati di comprargli un computer nuovo rispetto a quello che già possiede. Così, dopo l’ennesimo “no” alla sua richiesta, dato che il prezzo di un nuovo computer era troppo alto, Tomas ha deciso di iniziare a vendere dei sacchetti di mele secche su Internet, le mele che il ragazzo vende non sono acquistate, ma provengono dal suo giardino di casa, quindi tutto più che salutare.

Quindi, l’undicenne si è fatto due conti ed ha venduto 544 sacchetti di mele secche per 40 corone ceche per sacchetto, vale a dire € 1,60 circa. Il ragazzo, proveniente da Mnisek Pod Brdy, oltre a tagliare alla perfezione le mele a rotelle, le confeziona in sacchetti di plastica e spedisce il tutto per posta. Per di più, anche i genitori hanno deciso di dargli una mano nel suo business, sia acquistando alcuni sacchetti sia aiutandolo nelle confezioni da preparare stampando ed incollando sulle bustine l’apposita etichetta. Durante un’intervista, il padre del ragazzo ha affermato: “Tomas non trascura i suoi obblighi a scuola e questa esperienza non può che servirgli nella vita”. Oltre ciò, il ragazzino ha voluto dimostrare che con il guadagno ricevuto ha intuito che investendo in nuovi macchinari, avrebbe incrementato ulteriormente le vendite.

Il piccolo imprenditore ha affermato: “All’inizio usavo due essiccatrici, ma presto fui costretto a investire i soldi guadagnati per comprarmene altre due”. In questo modo, il ragazzo in pochi mesi è riuscito a racimolare la somma necessaria per acquistare il suo tanto desiderato PC, che tuttavia non ha più comprato. Di fatti, il ragazzino è stato subito notato dal noto Responsabile della catena di distribuzione informatica della Repubblica Ceca che ha deciso di fargli un regalo, ovvero il computer . In un’intervista il Responsabile ha affermato: “Tomas ha imparato che nulla è gratis e i soldi guadagnati li potrà investire in un altro modo”.