martedì , 22 maggio 2018
Lo sai che....

Tornano i Gem Boy: ecco Carpe Diem, parodia di Royals

carpe-diemI Gem Boy sono tornati, e presentano Carpe Diem, la nuova esilarante parodia fatta sulla canzone Royals di Lorde.

Una canzone interamente “marina”, e solo chi ha visto il video capisce di cosa stiamo parlando. Ebben si, i Gem Boy, dopo “Fatalità”, “Galletto il bullo” e “Il ricco e il Povero”, iniziano il 2014 all’insegna del…Carpe Diem. Questo, infatti, è il titolo della loro nuova canzone.

I Gem Boy rappresentano uno dei gruppi demenziali italiani più famosi d’Italia. I loro componenti sono originari di Bologna, e i loro primi esordi si possono collocare agli inizi degli anni ’90. Tuttavia, nonostante addii e membri sostituiti, il gruppo continua la sua lenta scalata al successo: dal primo album Amici Fidati! (distribuito in sole 4 copie) al fortunato …plagèz? che, in pochi mesi, ha venduto ben 20 mila copie. La loro lenta ascesa continua con la partecipazione ai concerti di Cristina D’Avena, con cui girano l’Italia, e l’approdo in televisione con la loro spettacolare partecipazione a Colorado. Sicuramente, uno dei brani che ha contribuito al loro successo è “Fatalità”, celebre cover del brano di Arisa “Sincerità”.

Il 2014, però, per i Gem Boy si apre con Carpe Diem, un inno a cogliere l’attimo ma che nel brano diventa tutt’altro: “Vi voglio raccontare uno Storione, lavoro per una che non è certo Capasanta, ma è una Bavosa senza Remore. Ci ha provato con me, ma l’ho mandata a’ffan…Paguro!….” La canzone dei Gem Boy inizia proprio in questo modo, e nel video il cantante Carletto racconta la sua storia “marina” trasformato in granchio. La particolarità della canzone, come avete potuto leggere dai primi versi, è che Carpe Diem racconta una storia solo con l’utilizzo dei nomi di pesci. Il brano, caricato all’inizio di gennaio, ha inaugurato il 2014 della band bolognese, ed augurato una…Buona Befana a tutti i loro fans! Cosa dovremo attenderci, allora, per i festeggiamenti di San Valentino?

 

Inserisci un commento