domenica , 23 settembre 2018
Lo sai che....

Vince con un gratta e vinci 2 milioni, ma arriva la beffa

gratta-e-vinci-vincentePensava che la sua vita fosse cambiata per sempre. Urlando “Ho vinto due milioni di euro al gratta e vinci “, e invece no, il biglietto sarebbe contraffatto. Così l’uomo disperato si è rivolto all’avvocato Federico Brausi e al notaio Paolo Vincenzi. E’ successo a Carpi, in provincia di Modena.

Con quel gratta e vinci Mega Miliardario da dieci euro pensava di aver vinto la cifra che tutti vorrebbero: ben 2 milioni di euro, ma la società Lotterie Nazionali srl ritiene che il biglietto sia stato contraffatto e quindi non paga. L’uomo a sua volta ritiene che la cifra gli sia dovuta.

Il notaio racconta: “Nel Novembre 2014 un cliente mi ha dato il mandato fiduciario per incassare la vincita di 2 milioni e 500 mila euro. Ho quindi consegnato il biglietto originale nella sede di Lotterie nazionali a Roma, ufficio premi”. “La funzionaria mi ha detto che il biglietto veniva rifuitato solo se era in forma non integra, era leggermente stropicciato perchè lo aveva piegato il mio cliente, mi hanno anche detto che dovevamo aprire un contro corrente dedicato dove la società poi avrebbe versato l’importo della vincita e quando sarebbe avvenuto mi avrebbero mandato una comunicazione” questo è ciò che dice il notaio.

Passano i giorni ma non arriva quella raccomandata da Roma non arriva. Solo più tardi ecco la risposta del legale di Lotterie Nazionali che dice che la commissione esaminatrice ha ritenuto dopo i vari controlli che il biglietto è risultato contraffatto e che quindi la società non pagherà la cifra. Il notaio ha risposto chiedendo in cosa consisterebbe la contraffazione ma Lotterie Nazionali non ha ancora risposto.

 

 

 

Inserisci un commento